Lifestyle

Era il 2015 quando ho corso la mia primissima maratona. Quell’anno ero davvero in forma, come mai prima di quel momento della mia vita. Studiavo all’università e avevo parecchio tempo a disposizione per prepararmi a una maratona di 42 km (quella di Berlino), corsa che ho concluso tagliando il traguardo poco prima della Porta di Brandeburgo. Dopo aver esaudito uno dei miei desideri circa le cose da fare nella vita (la cosiddetta “Bucket List”), ho continuato a praticare sport, ma non più con la stessa regolarità.

Ecco, quindi, la confessione n. 1: negli ultimi due mesi non ero mai andato a correre, per una serie di motivi che sicuramente tutti riconoscono: il lavoro porta via troppo tempo; d’inverno è buio e fa troppo freddo, mentre d’estate fa troppo caldo; si preferisce passare il tempo con la famiglia e gli amici, ecc. ecc…

Ebbene, domenica scorsa ho fatto la mia prima lunga corsa dopo un periodo talmente lungo da sembrare un’eternità. E già quella stessa sera sentivo un leggero dolore ai polpacci. Ma niente paragonato al male che mi facevano i muscoli quando mi sono svegliato l’indomani!

Confessione n. 2 (e qui niente giudizi, per favore): a volte mi piace la sensazione del dolore muscolare, perché per me è il segno che ho ottenuto qualcosa. Non c’è forse il detto “Chi bello vuole apparire un po’ deve soffrire”?

Ma questa volta il dolore ai polpacci era insopportabile. Sono andato al lavoro quasi barcollando e augurandomi disperatamente di trovare sollievo in qualche modo. Così sono andato a parlare con un mio collega. Ero certo che, essendo un ex calciatore, avesse qualche ottimo consiglio da darmi su come alleviare il dolore in quel momento e come evitarlo in futuro.

Ecco gli utilissimi consigli che ho ricevuto:

Riscaldamento e stretching

Mettendo al lavoro i muscoli senza un’adeguata preparazione, si rischia non solo di ritrovarsi con un grave indolenzimento muscolare, ma anche di stirarsi un tendine, un legamento o un muscolo. Dunque, per prima cosa è bene riscaldarsi con qualche semplice esercizio cardio e fare stretching. Solo a quel punto si potrà “spingere sull’acceleratore”.

Idratazione

Bere a sufficienza prima, durante e dopo l’allenamento aiuta a ridurre l’infiammazione (dolore muscolare) dopo gli esercizi. La prossima volta che andrò a correre, non mi farò di certo mancare l’aiuto di Fitness-Drink e Restorate di FitLine. Fitness-Drink è una soluzione elettrolitica a base di carboidrati che aiuta a mantenere un’elevata resistenza nelle attività sportive prolungate. Si digerisce facilmente e può essere assunto prima, durante e dopo lo sforzo fisico. Migliora l’apporto di liquidi e contiene magnesio, che contribuisce ad alleviare stanchezza e affaticamento. Restorate, anch’esso ricco di magnesio, è ideale da assumere prima di andare a dormire, poiché favorisce la rigenerazione.

Ghiaccio a volontà!

Un bagno freddo subito dopo un’intensa attività fisica riduce in misura significativa i dolori muscolari. Adottato da quasi tutti gli atleti professionisti, è un rimedio consigliabile anche a chi pratica sport a livello amatoriale.

Basta guardare l’esempio di Felix Tan, triatleta a livello agonistico, nonché grande estimatore dei prodotti FitLine. Si allena sei giorni a settimana, con un solo giorno di pausa. Nelle giornate di riposo, si rilassa a casa, pratica yoga e si prende cura di gambe e schiena con il foam roller. E dopo ogni gara, si immerge in un bagno ghiacciato. Brrrr, che freddo… ma è efficace!

Felix Tan, pronto per un bagno di ghiaccio?

I benefici del “rolling”

I massaggi sono un toccasana per i dolori muscolari. Ma visto che ben poche persone possono permettersi il lusso di un massaggiatore personale dopo gli allenamenti, l’automassaggio con i foam roller è un’alternativa facile ed economica. Il foam roller rilassa e allunga i muscoli indolenziti così da sciogliere la tensione. Jana Stewart, fitness model professionista e utilizzatrice dei prodotti FitLine, conferma la straordinaria validità di questa tecnica.

 

 

Jana Stewart: “Ogni singolo giorno dedico almeno 30 minuti allo stretching e al foam rolling”.

 

In genere, con il tempo i dolori passano del tutto, purché non si tratti di qualcosa di più serio. Per quanto mi riguarda, i muscoli non mi fanno più male e intendo tornare ben presto a correre.

Se stai partecipando al programma Shape Challenge, anche tu avrai di sicuro provato qualche dolore muscolare. Condividi la tua esperienza nella sezione riservata ai commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Post comment